Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni visualizza la Cookies Policy

Progetto “Train….to be cool”

Progetto “Train….to be cool” 

falduto

 

 

Il 12/02/2018, presso l’Istituto Comprensivo di Falerna, diretto dal Prof. Genesio Modesti, si è concretizzato il progetto “Train….to be cool”, reso operativo degli Assistenti capo della Polizia ferroviaria di Lamezia Terme: Giovanni Villella e Felice Fazio introdotti agli studenti e supportati dalla dott.ssa Franca Falduto, Responsabile regionale per l’USR Calabria dell’educazione alla sicurezza stradale e ferroviaria.

Il Progetto “Train….to be cool”,  è stato elaborato dal Servizio Polizia Ferroviaria, operante nell’ambito del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, quale Organo di vertice della Polizia Ferroviaria e in partenariato con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria: è precipuamente indirizzato all’educazione sui comportamenti da tenere in ambito ferroviario e rivolto  agli studenti delle scuole medie di primo e secondo grado.

                La fase realizzativa del progetto in argomento, si concretizza nell’effettuazione di incontri con gli studenti tenuti all’interno degli istituti scolastici da parte di Personale specificamente qualificato della Polizia Ferroviaria, al fine di diffondere nei giovani la cultura della legalità e della sicurezza in ambito ferroviario,  nonché creare un canale di comunicazione  diretto tra la Polizia Ferroviaria e gli studenti stessi, per illustrare loro i comportamenti da tenere nelle stazioni, a bordo treno e lungo linea (passaggi a livello, attraversamenti strade ferrate ecc.), nonché le conseguenze derivanti dal porre in essere  atti irresponsabili, mettendo in evidenza aspetti e problematiche di rischio nell’ambito ferroviario per lo più sconosciuti o sottovalutati. La formula proposta, con slide interattive e filmati, contribuisce notevolmente a semplificare la spiegazione e comprensione dei fattori di rischio evidenziati, contribuendo decisamente a mantenere sempre viva l’attenzione e l’interesse della platea.

                L’occasione dell’incontro ha reso possibile l’illustrazione dei compiti della Polizia Ferroviaria quale “specialità” della Polizia di Stato, dimensione istituzionale non nota a molti, nonché un approccio con la Polizia diverso dall’ordinario, inteso spesso nel senso di repressione e contrapposizione, che invece ha posto l’attenzione sulla ricerca comune della sicurezza e della protezione del cittadino, in una sinergica azione preventiva e di intervento operativo.

Gli studenti frequentanti le seconde e terze classi della scuola secondaria di primo grado di Falerna, hanno partecipato vivacemente all’incontro evidenziando, grazie alla guida attenta dei loro Docenti, una particolare attenzione alle problematiche illustrate e proponendo interessanti soluzioni.